Home / Demolizioni / Demolizioni sicure: normativa, tecniche e azioni

Demolizioni sicure: normativa, tecniche e azioni

Demolizioni sicure: normativa, tecniche e azioni

La maggior parte degli infortuni che avvengo durante le demolizioni sono la conseguenza dell’improvvisazione nell’esecuzione dei lavori.

Questa tipologia di attività, come noto agli addetti ai lavori, dev’essere eseguitaprevia analisi dettagliata del manufatto esistente da demolire.

Le demolizioni sicure riguardano lo smontaggio di impianti industriali e la demolizione completa di edifici con speciali attrezzature ossia attreaverso l’uso di esplosivi, il taglio di strutture in cemento armato e le demolizioni in genere, compresa la raccolta dei materiali, la loro separazione e un eventuale riciclaggio nell’industria dei componenti.

Demolizioni sicure e il D.Lgs. 81/2008

Nella sezione VIII e in particolare, all’art. 150 del D.Lgs. 81/2008, si parla di rafforzamento delle strutture:

  • Prima dell’inizio dei lavori di demolizione, è obbligatorio procedere alla verifica delle condizioni di conservazione e di stabilità delle varie strutture da demolire;
  • In relazione al risultato di questa verifica, devono essere eseguite opere di rafforzamento e di puntellamento utili al fine di evitare che, durante la demolizione, si verifichino crolli imprevisti.

Nell’art. 151 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i., si tratta dell’ordine delle demolizioni e viene detto che i lavori di demolizione devono procedere con cautela ed ordine, devono essere eseguiti sotto la sorveglianza di un preposto e condotti in modo da non pregiudicare la stabilità delle strutture portanti o di colelgamento e di quelle adiacenti.

Demolizioni sicure: le principali tecniche

E’ importante pianificare in modo preventivo la sequenza dei lavori partendo da conoscenze approfondite delle strutture e delle tecniche lavorative dell’epoca di realizzazione.

Non vi sono tecniche di demolizione valide sempre e in tutti i casi; la tecnica di demolizione dev’essere studiata caso per caso e adattata alle necessità ed allo stato dell’opera su cui si interviene.

Demolizioni sicure: l’analisi della struttura

Nell’analisi della struttura condotta preventivamente, occorre:

1. Distinguere le parti portanti da quelle accessorie;

2. Tenere presenti eventuali danni o alterazioni che hanno subito strutture o materiali, per effetti di:

  • carichi o sollecitazioni diverse rispetto alle originali (cedimenti del terreno, rifacimento tetti, nuove costruzioni realizzate in aderenza);
  • per infiltrazioni d’acqua (piovana, perdite da scarichi e condotte);
  • per invecchiamento dei materiali (malte indebolite da umidità e sali, chiavi e ferri d’armatura ossidati, legno marcito);
  • per modifiche successive che possono aver influito sulla legatura delle murature (nuove aperture, rifacimenti);
  • per possibili casi di originale imperizia costruttiva (per inadeguatezza del materiale, per risparmiare sui costi).

Demolizione sicura: le tecnologie di demolizione attualmente disponibili

Le tecniche di demolizione edilizia possono essere suddivise in due tipologie:

  • Demolizione edilizia incontrollata
  • Demolizione edilizia controllata

Successivamente, le tecnologie di demolizione edilizie incontrollate, sono utilizzate soprattutto per azioni distruttive, le più comuni sono:

  • Demolizione con esplosivo;
  • Demolizione per percussione ottenuta con martelli pneumatici o grossi martelli oleodinamici montati su mezzi meccanici;
  • Demolizione per frantumazione con l’utilizzo di grandi pinze idrauliche e/o cesoie oleodinamiche montate su mezzi meccanici;
  • Demolizione per frantumazione con l’utilizzo di martinetti idraulici usati come divaricatori;
  • Demolizione per spinta o trascinamento ottenuta con mezzi meccanici quali ruspe cingolate o terne gommate.

Le tecnologie di demolizioni edilizie controllate, sono utilizzate soprattutto nei casi si recupero e riqualificazione del costruito:

  • demolizione per frantumazione chimica con l’uso di sostanze espandenti;
  • demolizione per frantumazione meccanica con pinze per demolizione e cesoie manuali o cesoie oleodinamiche montate su automezzi semoventi;
  • demolizione per frantumazione meccanica ottenuta con martinetti espandenti;
  • idrodemolizione;
  • demolizione o taglio per abrasione con sega a disco diamantato o sega a filo diamantato;
  • demolizione o taglio con carotaggi contigui;
  • demolizione o taglio con lancia termica;
  • demolizione o taglio con plasma;
  • demolizione o taglio con laser.

Ferrati Srl sceglie questo al demolizione controllata perché, con le specifiche esigenze, è capace di lavorare per un esigenza specifica, senza intaccare parti altrui o creare rumorosità eccessiva.

Devi demolire? richiedi subito un preventivo per la demolizione controllata edifici di Ferrati Srl

About Ferrati Srl

Ferrati Srl
FERRATI SRL, dal 2001 è altamente qualificata nella costruzione di edifici industriali, edifici commerciali, edifici artigianali e edifici civili. Dedichiamo da sempre l’attenzione alla solidità delle strutture e nello stesso tempo lavoriamo sull’armonia e il design delle forme degli edifici.

Check Also

ampliamento casa: come fare?

Ampliamento casa: idee e consigli per farlo al meglio

Ampliamento casa: idee e consigli per farlo al meglio Per un ampliamento casa si può …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *